Dream Resort, recovery del benessere

Dopo due anni di lockdown, di limitazioni alla libertà di movimento, di assenza di socializzazione, di lavoro a distanza e di rivoluzione delle proprie abitudini sia familiari, sia sociali che lavorative, a detta degli esperti è nata una nuova serie di malattie psico-fisiche derivanti dal fondersi di questi fenomeni di costrizione.
In media 4 persone su 10 hanno riportato sintomi legati allo stress e 3 su 10 ansia. Il 40% degli operatori sanitari ha riferito sintomi depressivi da medi a gravi. E fra i contagiati e i loro familiari le percentuali sono ancora più alte.
Ciascuno di noi ha bisogno come non mai di ritrovare la propria dimensione, ha la necessità di eliminare pressioni ed affaticamenti e di rigenerarsi mentalmente.
La funzione dell’albergatore ha assunto dimensioni molto più ampie, direi quasi socio-sanitarie, se mi si passa il termine, per contribuire a riappropriarsi del proprio benessere mentale.
L’isola di Pantelleria risponde pienamente a tale esigenza ed è qui che ho deciso di investire e di impegnarmi anche per dare un contributo al superamento di questo periodo critico, offrendo un’oasi felice, dove ansie e stress svaniscono.
È un posto unico al mondo e ne ho girati tanti! Permette di staccare la spina non appena si atterra o si sbarca, di rigenerarsi, di vivere le emozioni senza alcuna distorsione. Quest’isola ha la capacità di farti assorbire la bellezza del mare selvaggio, della natura che ti lascia senza respiro, delle albe mozzafiato, dei tramonti africani, delle notti popolate da milioni di stelle.
Così, insieme ad alcuni soci, ho deciso di acquistare qui un albergo, un resort attraverso il quale perdersi nelle meraviglie e nelle emozioni dell’isola, alla scoperta dei profumi, sapori e colori che la circondano, per ritrovare serenità, carica, equilibrio.
Ed è per questo che si chiama Dream Resort.
Centinaia di specie di piante diverse, nessun ascensore, ogni dammuso integrato perfettamente con la rigogliosa vegetazione con viste infinite sul mare che invitano alla meditazione.
All’interno del resort c’è Acquamore, un ristorante dove un bravissimo chef con esperienze stellate ed il suo team si esaltano ogni giorno per amalgamare una cucina raffinata con i prodotti ed i sapori dell’isola provenienti dalle terre del Resort dove qualsiasi sostanza chimica è bandita.
Il Dream ha l’obiettivo di far ritrovare la serenità e l’allegria perdute in questi ultimi anni, offrendo un luogo dove stimolare le emozioni e renderle uniche.
Vogliamo contribuire alla ripartenza del nostro Paese con l’entusiasmo e la carica di noi italiani, famosi al mondo per inventiva, fantasia, eleganza, offrendo un’ospitalità unica.
L’economia del turismo deve ripartire e noi tutti con essa. Il mercato turistico nel 2020 ha perso circa 228 milioni di presenze, con un calo medio del 52% circa rispetto all’anno precedente. L’ISTAT ha pubblicato i dati del fatturato, primo trimestre 2021, delle strutture alberghiere, osservando un calo di circa il 70% rispetto al primo trimestre del 2020.
Auspico che l’ampliamento della campagna vaccinale, il green pass, un’adeguata comunicazione e il progressivo ritorno alla normalità possano tutti contribuire a far crescere un settore fondamentale per il PIL nazionale con le conseguenti, positive ricadute sull’economia dell’indotto e sul vivere quotidiano di tutto noi.